Tutto va e tutto viene,
la ruota dell'essere gira in eterno.

Tutto muore e tutto rifiorisce; eterno scorre l'anno dell'essere.
Tutto si rompe e tutto viene costruito nuovamente,
la stessa causa dell'essere si riedifica in eterno.
Tutto si separa, tutto si riunisce e si saluta;
in eterno rimane fedele a se stesso l'anello dell'"essere".
In ogni istante ha principio l'essere;
intorno ad ogni "qui", la sfera ruota in ogni "lÓ".
Il centro Ŕ dappertutto. Curvo Ŕ
il sentiero dell'eternitÓ.